COMUNICATO STAMPA

L’Associazione Emma Rossi rende noto che sono aperte le iscrizioni per partecipare  alla passeggiata lungo le vie del centro storico della Città di San Marino,  già rinviata a causa del maltempo.

Il racconto storico sarà accompagnato da letture tratte da testi letterari, in particolare da “Il trono dei poveri” di Marino Moretti.

Il percorso si svolgerà nel pomeriggio di domenica 16 giugno p.v. sotto la guida di Laura Rossi e Valentina Rossi, entrambe esperte di storia sammarinese.

Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 16.00 alla Porta San Francesco o Porta del Paese.

Il programma prevede la partenza da Porta San Francesco per proseguire verso Porta delle Rupe e, percorrendo Contrada Omerelli, si raggiungerà la piazzetta del Titano e Piazza Garibaldi per arrivare al Pianello. Dalla Piazza della Liberta il percorso proseguirà verso la Pieve per poi dirigersi lungo la via per la Rocca e terminare alla Porta della Fratta.

Sono previste soste a Porta San Francesco, Porta della Rupe. Piazzetta del Titano, Piazza della Libertà,  sagrato della Pieve,  lungo la via per la Rocca e Porta della Fratta.

Il percorso si concluderà intorno alle ore 19.00 alla Porta della Fratta.

La partecipazione è aperta a tutti ed è ad offerta libera.

Il ricavato verrà destinato a finanziare le prossime iniziative dell’Associazione.

Per ragioni organizzative è necessaria iscriversi entro il venerdì 14 giugno p.v. con una telefonata o un sms ai seguenti numeri 335 5323012 e 335 6500652 oppure segnalandolo attraverso la pagina facebook dell’Associazione.

Tutte le iscrizioni già effettuate in precedenza restano confermate anche per domenica 16 giugno, salvo espressa rinuncia degli interessati.

San Marino, lì 4 giugno 2019

                                                                                                                                                                       IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Passeggiata nella “capitale di mille abitanti”

L’Associazione Emma Rossi organizza la seconda edizione del percorso lungo le vie del centro storico della Città di San Marino, la “capitale di mille abitanti”, come viene chiamata da Marino Morettinel Trono dei poveri.

Il racconto storico sarà accompagnato da letture tratte appunto dal romanzo dello scrittore di Cesenatico e da altri testi letterari.

Il percorsosi svolgerà nel pomeriggio di domenica 26 maggio p.v. sotto la guida di Laura Rossie Valentina Rossi, entrambe esperte di storia sammarinese.

Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 16.00 alla Porta San Francesco o Porta del Paese.

Il programma prevede la partenzada Porta San Francesco, da cui poi ci si dirigerà alla Porta delle Rupe e da lì, passando per Contrada Omerelli, si raggiungerà la piazzetta del Titano e Piazza Garibaldi per arrivare al Pianello. Dalla Piazza della Liberta il percorso proseguirà verso la Pieve per poi dirigersi lungo la via per la Rocca e terminare alla Porta della Fratta. Sarà l’occasione per soffermarsi ad osservare la nostra Città nelle sue antiche emergenze e nei suoi angoli meno noti e di farlo anche grazie allo sguardo di quegli scrittori che hanno “raccontato” la nostra capitale nei libri di letteratura.

Sono previste soste a Porta San Francesco, Porta della Rupe. Piazzetta del Titano, Piazza della Libertà,  sagrato della Pieve,  lungo la via per la Rocca e Porta della Fratta.

Il percorso si concluderà intorno alle ore 19.00 alla Porta della Fratta.

La partecipazione è aperta a tutti ed è ad offerta libera.

Per ragioni organizzative è gradita la conferma di partecipazioneentro il 24 maggio p.v. con una telefonata o un sms ai seguenti numeri 335 5323012 e 335 6500652oppure segnalandolo attraverso la pagina facebook dell’Associazione.

In caso di maltempo l’Associazione si riserva di annullare l’evento e di organizzarlo in altra data.

San Marino, lì 6 maggio 2019

                                                                                                                                                                      IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Paesaggio, Patrimonio e Tutela

L’ASSOCIAZIONE EMMA ROSSI  informa che martedì 16 aprile prossimo alle ore 21.00 presso la sala riunioni di Palazzo Graziani nella Città di San Marino  avrà luogo una

Conversazione pubblica

sul tema

“PAESAGGIO,  PATRIMONIO E TUTELA” 

Alla Conversazione prenderanno parte:

AUGUSTO MICHELOTTISegretario di Stato per il territorio, l’ambiente,  l’agricoltura, il turismo, la Protezione Civile, i rapporti con l’AASLP e le politiche giovanili

LEO MARINO MORGANTIPresidente Commissione per la Conservazione dei Monumenti e degli oggetti d’antichità e d’arte

MAURIZIO DEL DINPresidente Ordine degli Ingegneri e Architetti RSM

RICCARDO VARINIvice-Direttore corso di laurea in design UNIRSM

LUCIA MAZZAgià Presidente della Commissione per la Conservazione dei Monumenti e degli oggetti d’antichità e d’arte.

Nel corso della serata verrà presentato al pubblico il quaderno “Premio Emma Rossi 2° edizione – Concorso di Idee”,realizzato in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri e Architetti.

La partecipazione è libera e gratuita.

San Marino, lì 28 marzo 2019

                                                                                             IL CONSIGLIO DIRETTIVO

6.png 

 

Visita guidata a Palazzo Valloni

valloni-nomi-Reggenti

Nel pomeriggio di domenica 7 ottobre p.v. dalle ore 16.00 alle ore 18.30 l’ASSOCIAZIONE EMMA ROSSI organizza una visita guidata a Palazzo Valloni, importante sede istituzionale e culturale del nostro Paese.

L’evento si inserisce nell’ambito del Progetto Percorsi storico-culturali, finalizzati a promuovere la conoscenza e la valorizzazione di parte del nostro Patrimonio storico e culturale, nonché alla raccolta di fondi per sostenere in particolare le edizioni del Premio Emma Rossi, periodicamente organizzate. In precedenza i Percorsi hanno riguardato:

  • una visita al Museo di Stato (Palazzo Pergami-Belluzzi), il 25 giugno 2016
  • un percorso itinerante nel centro storico di San Marino Città, la capitale di mille abitanti, il 25 settembre 2016
  • un percorso itinerante nel centro storico di Borgo Maggiore, facente parte del Patrimonio Unesco, il 25 giugno 2017
  • una visita a Palazzo Pubblico, primo edificio della Repubblica, il 10 giugno 2018

Palazzo Valloni è oggi sede istituzionale, in quanto vi si conservano i simboli della più alta Magistratura dello Stato e vi si celebrano alcuni momenti della cerimonia d’ingresso dei Capitani Reggenti. La sua primaria importanza culturale è dovuta al fatto che qui hanno sede Archivio e Biblioteca di Stato, principali Istituti Culturali preposti alla conservazione del Patrimonio documentario e librario del Paese, nonché alla diffusione e trasmissione degli strumenti utili alla conoscenza in senso lato.

La visita al Palazzo prevede interventi di Leo Marino Morganti, Laura e Valentina Rossi, nonché Fabio Righi per il Cerimoniale dello Stato.

L’iniziativa è aperta a tutti, in special modo ai Soci, che potranno estendere l’invito a familiari ed amici e a tutti coloro che fossero interessati.

La partecipazione è ad offerta libera

Per ragioni organizzative, a chi intenda partecipare si chiede di voler comunicare il proprio nominativo ed il numero delle persone partecipanti entro e non oltre giovedì 4 ottobre p.v.  telefonando ai numeri 335 5323012 e 335 7346928 oppure segnalandolo attraverso la pagina facebook dell’Associazione.

PATRIMONIO CULTURALE COME EREDITA’ La sfida della conservazione e gestione delle risorse architettoniche e paesaggistiche del Territorio.

                                  COMUNICATO STAMPA

 Alla presenza del Segretario di Stato per il territorio, l’ambiente, l’agricoltura, il turismo, la protezione civile, i rapporti con l’AASLP e le politiche giovanili, Augusto Michelotti, venerdì 14 settembre u.s. si è tenuta presso la sala Montelupo di Domagnano la lectio magistralis del prof. Andrea Ugolini, docente di Restauro Architettonico dell’Università di Bologna,  dal titolo:

 PATRIMONIO CULTURALE COME EREDITA’

La sfida della conservazione e gestione delle risorse architettoniche e paesaggistiche del Territorio.

Il prof. Ugolini, che ha trattato il tema con estrema competenza, ha intrattenuto i presenti sulla necessità della conoscenza e dell’uso rispettoso del patrimonio storico, artistico e ambientale, sul diritto/dovere e la responsabilità di ognuno di interessarsi al patrimonio culturale.

Ha illustrato le tendenze affermatesi nel corso dei decenni in materia di conservazione e restauro di ciò che è monumento e di ciò che è testimonianza, eredità del passato, ed ha richiamato le convenzioni internazionali esistenti:  in particolare la Convenzione Culturale Europea (1954), la Convenzione di Salvaguardia del Patrimonio Architettonico d’Europa (1985), la Convenzione Europea sulla protezione del Patrimonio Archeologico (1992, modificata) e la Convenzione Europea per il  Paesaggio (2000), fino alla Convenzione quadro  sul valore del patrimonio culturale per la Società o Convenzione di Faro (2005): quest’ultima, sottoscritta dalla Repubblica di San Marino il 19 maggio 2006, dopo ben 12 anni,  non è ancora  stata ratificata.

L’auspicio è perciò che il Consiglio Grande e Generale possa provvedervi quanto prima, dando così un significato concreto alle celebrazioni per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Il prof. Ugolini ha presentato alcune esperienze molto interessanti in cui è risultato decisivo il contributo civile dei cittadini e delle associazioni di volontariato: un contributo che, tuttavia, non può essere estemporaneo, ma va  sempre inserito nel quadro di un’azione pubblica volta a sostenere e trasmettere alle generazioni future il patrimonio culturale, inteso come fonte condivisa di ricordo, di comprensione, di identità e di  coesione. Di qui il ruolo decisivo delle istituzioni pubbliche e degli insegnanti nel favorire attenzione e sensibilità per il patrimonio, che è bene comune, ma anche la necessità di affidarne la cura a mani esperte e quindi di formare opportunamente le maestranze dedicate.

L’Associazione Emma Rossi ringrazia il Segretario di Stato Michelotti per la presenza, il Presidente della Commissione per la Conservazione dei Monumenti e delle Opere di antichità ed arte, Leo Marino Morganti, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri e Architetti di San Marino, Maurizio del Din, per la partecipazione e collaborazione, nonché gli ospiti e il pubblico presenti.